giovedì 7 agosto 2014

condomini con riscaldamento centralizzato: obbligo di valvole termostatiche

Inizia  il conto alla rovescia per i condomini con riscaldamento centralizzato di tutta Italia. Entro il 31 dicembre 2016, infatti, sul territorio nazionale coloro che risiedono in edifici con questa tipologia di impianti dovranno dotarsi di valvole termostatiche con contabilizzatori di calore, pena sanzioni amministrative per il condominio da 500 a 2.500 euro. L’obbligo di termoregolazione e contabilizzazione è previsto all’interno del decreto legislativo di recepimento della Direttiva 2012/27/UEsull’efficienza energetica, approvato il 30 giugno scorso dal Consiglio dei Ministri.

martedì 4 settembre 2012

Una breve analisi della situazione energetica italiana

L' Agenzia Internazionale per l'Energia (AIE), nell'ultimo rapporto annuale ha previsto un aumento della domanda energetica mondiale di circa il 40% calcolato sul periodo che va dal 2009 al 2035. Gran parte di questa energia sarà prodotta ricorrendo a combustibili fossili, come petrolio, carbone e gas naturale, con quest'ultimo in continua ascesa. Nelle previsioni dell'AIE queste tre materie prime produrranno per i decenni a venire più del 75% dell'energia totale necessaria a livello mondiale. I due fattori chiave più rilevanti saranno: un aumento consistente nell'utilizzo del gas naturale e l'incremento di domanda per "l'elettricità", rispetto agli altri tipi di energia fornita. Quali saranno le conseguenze? Quali scenari si prospettano per i prossimi decenni? Vi proponiamo questa interessante analisi della situazione energetica italiana, realizzata dal dott. Pomozzi del Movisol

venerdì 24 febbraio 2012

Risparmio energetico del 60% (KWH/anno) per i frigoriferi LG

LA LG lancia una nuova serie di frigoriferi, proponendo l'innovativo Compressione Lineare che permette una notevole silenziosità del frigorifero rispetto agli apparecchi tradizionali. Questi frigoriferi  permettono  un risparmio energetico del 60% di KWH/anno rispetto agli altri frigoriferi della categoria.

Il modello GB7143A2SF in particolare è uno dei migliori per quanto riguarda il risparmio energetico: è infatti il primo NO Frost  classe A+++ LG che consente un  risparmio energetico del 60% rispetto alla classe A.

 Per maggiori info, visitate il blog LG

 

 per i frigoriferi LG

In questo caso si tratta di una innovazione tecnologica presente esclusivamente nei frigoriferi LG.
Con questo frigorifero si riesce ad avere un risparmio equivalente ad un terreno sul quale sono presenti 16 alberi, proprio grazie un consumo di 63Kg di CO² in meno all’anno.

domenica 14 agosto 2011

pannello solare termico : caratteristiche, incentivi e convenienza

Il pannello solare termico (detto anche collettore solare) è un dispositivo in grado di convertire la radiazione solare in energia termica e trasferirla verso un accumulatore per un uso successivo; questa tecnologia, prende il nome di solare termico. A differenza del pannello solare fotovoltaico (con cui spesso viene confuso) il solare termico non viene solitamente usato per produrre corrente elettrica tramite l'effetto fotoelettrico tipico del fotovoltaico, ma per fornire acqua calda e riscaldamento.

Utilizzo del pannello solare termico:

Il pannello solare termico viene solitamente utilizzato per fornire acqua calda e riscaldamento.

Ciò avviene tramite un serbatoio (contenete l'acqua da scaldare) che viene attraversato da una serpentina contenente un fluido precedentemente riscaldato tramite il pannello solare termico. L' acqua così riscaldata può essere utilizzata sia per usi sanitari che per riscaldare gli ambienti. L'impianto solare termico viene di solito affiancato ad un impianto tradizionale di riscaldamento per sopperire a situazioni metereologiche non favorevoli (irraggiamento solare insufficiente ) o per esigenze di acqua calda in orario notturno. Si hanno in ogni caso risparmi interessanti ( variabili a seconda della posizione geografica, inclinazione, esposizione del pannello, caratteristiche del pannello ) fino all' 80% sui costi di riscaldamento tradizionali, con una spesa non proibitiva (grazie anche alle detrazioni IRPEF)


Considerazioni economiche

Sicuramente è importante sapere in che tempi è possibile far rientrare l'investimento, occorre considerare che in Italia un impianto solare termico , si ammortizza nel giro di 3-8 anni (il fotovoltaico invece richiede solitamente periodi piu' lunghi per essere ammortizzato ); considerando che la durata minima di questi impianti è di 15-20 anni si può ritenerlo un valido investimento a medio-lungo termine


Incentivi /detrazioni per impianti solari termici

E' possibile ottenere una detrazione per il 55% dall'IRPEF per le spese che vengono sostenute per installare pannelli solari per la produzione di acqua calda con certificazione EN 12976 o EN 12976 (si intendono: la spesa totale affrontata per installare l'impianto, comprensiva di eventuali spese accessorie incluse spese di progetto, etc)

Si ricorda che le agevolazioni fiscali erogate sotto forma di detrazione IRPEF 55% sono state prorogate definitivamente fino al 31 dicembre 2011.

Le modalità e gli adempimenti necessari per presentare la richiesta di detrazione sono illustrati nella Guida alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico disponibile per il download dal sito Agenzia delle Entrate.


giovedì 14 luglio 2011

Quarto conto energia : ecco le regole GSE per gli impianti, vediamo cosa cambia

Il GSE ha pubblicato le regole applicative (di attuazione del D.M. 5 maggio 2011) per il Quarto Conto Energia. In particolare vengono proposti chiarimenti ed indicazioni per quanto riguarda la presentazione, la valutazione,la gestione della domanda per gli incentivi al fotovoltaico e i criteri per stabilire la tariffa incentivante per i diversi impianti fotovoltaici.


PEr quanto riguarda le "Regole tecniche per iscrizione al registro per i grandi impianti fotovoltaici di cui al DM 5 Maggio 2011" il GSE ha provveduto ad un aggiornamento. Secondo l'articolo 8 del Decreto interministeriale infatti , viene stabilito che per gli anni 2011 e 2012 debba essere richiesta al Gestore, in caso di grandi impianti, l'iscrizione ad un apposito registro informatico; si tratta di una condizione necessaria per accedere alle tariffe incentivanti.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la sezione apposita sul sito GSE

giovedì 25 novembre 2010

impianto di riscaldamento : come risparmiare

E' arrivato il freddo e già da qualche settimana abbiamo riacceso caminetti, stufe e termosifoni, ma non sempre abbiamo tenuto d'occhio i consumi.
L'energia che occorre per il riscaldamento domestico e per produrre l'acqua calda influisce molto, specie in questo periodo, sui consumi di energia. Vediamo allora come poter adottare alcuni accorgimenti per garantire il risparmio energetico (gas ed energia elettrica).

  • Manutenzione periodica degli impianti termici e del rendimento di combustine : effettuarla è sia obbligatorio per legge ma serve a garantire anche una maggiore efficienza e sicurezza dell'impianto.
  • Tenere i termosifoni chiusi nelle stanze non abitate (basta chiudere la valvola ed eventualmente riaprirla quando necessario accedere ai locali)
  • Tenere le tapparelle abbassate (o le persiane chiuse) quando il sole tramonta, specialmente se non avete i doppi vetri. In questo modo si riuscirà a evitare dispersioni di calore.
  • Verificate che i termosifoni non siano coperti da mobili o tendaggi che impediscono una diffusione del calore opportuna.
  • Dotarsi di un termostato che permetta la gestione automatica dell'impianto di riscaldamento con pianificazione se possibile settimanale (cronotermostato)
  • Utilizzare sui termosifoni delle valvole termostatiche (per regolare la temperatura in modo adeuato in ogni singola stanza). Ad esempio in un locale come la cucina dove ci sono sicuramente altre fonti di calore (caminetto o fornello a gas) si puo' agire per abbassare la temperatura del calorifero e risparmiare energia.

sabato 28 agosto 2010

installazione gratuita di impianti fotovoltaici a Trieste

La Provincia di Trieste, i cittadini e il sole : è questo il nome del progetto promosso dalla Provincia di Trieste che permetterà la messa in opera di mille impianti fotovoltaici (da 3KWp), destinati alla cittadinanza, senza sostenere costi di acquisto o di installazione.

Per poter usufruire di questa soluzione occorre fare domanda entro il 30 settembre 2010 e soddisfare i requisiti imposti dal bando

Clicca qui per scaricare il bando e i modelli di domanda.

Le informazioni possono essere richieste:
all’Ufficio Relazioni con il Pubblico tel. 040 3798512 – 040 3798538 info@provincia.trieste.it
al Servizio Tutela Ambientale tel. 040 3798463 - 040 3798498 fax 040 3798511 ecologia@provincia.trieste.it